Qualita’ della Democrazia: la spirale perversa

Come possiamo quindi dare piu’ qualita’ alle nostre fatiscenti democrazie occidentali? Come possiamo evitare il declino sociale e morale senza fine che sta minando alla base gli schemi della nostra civile convivenza? Si tratta delle forme di governo, delle azioni dei governi o di qualche cosa di molto piu’ profondo, delle regole stesse che portano allo svolgimento concreto della nostra vita democratica?
E’ indubbio che ci stiamo avvitamdo in una spirale molto pericolosa per il nostro modello sociale occidentale. I governi sono certamente espressione di una societa’ per molti aspetti degradata nei valori morali e sempre piu’ guidata da interessi economici di parte, ma questi governi incoraggiano, con esempi e con azioni, dei comportamenti sociali ulteriormente degradati. E’ un meccanismo che si auto-alimenta all’infinito. Come possiamo spezzare questa catena?
Il populismo dilagante degli ultimi anni e’ certamente un elemento centrale in questo schema: promesse elettorali mai mantenute per raccogliere consenso e concessioni a danno del patrimonio comune per mantenerlo nel tempo e per cercare di perpetuare il controllo della cosa pubblica.
Ecco lo schema perverso, la madre di tutti i problemi, a mio avviso, delle nostre, oramai decadenti, democrazie.
Occorre interrompere il circolo vizioso, ora. Vi e’ un modo per farlo, un modo democratico, intelligente ed inevitabile, un modo per interrompere la spirale e per evitare che si riformi.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Democrazia e Costituzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...